Tecnica Cranio Sacrale

 

Il trattamento craniosacrale è una delicata forma di tecnica manuale che agisce su tutto il corpo. Cranio, colonna vertebrale, osso sacro e il sistema nervoso centrale costituiscono il "sistema craniosacrale" e sono il fulcro di questo trattamento olistico particolarmente indicato in casi di mal di testa e di schiena, dolori cervicali e stress.

 

 

La Tecnica è nata dalle intuizioni dell’osteopata William Garner Sutherland, la disciplina Craniosacrale si è evoluta in un trattamento che riconosce le profonde capacità di autoguarigione del corpo.

Tra vari metodi cranio-sacrali, il Dott. Upledger con il suo metodo è stato l'unico, già verso la metà del 1970, ad aver evoluto e rivoluzionato la materia del Dott. W. G. Sutherland, partendo dallo studio e dalla sperimentazione dell'osteopatia cranica, fino a creare una nuova terapia manuale a se stante, per la quale ha coniato il nome: Cranio-Sacral Therapy, in Italia Tecnica Cranio-Sacrale.

 

Che cos'è

 

Tecnica di natura olistica, la terapia cranio-sacrale viene praticato, con leggerissime manipolazioni, sulle ossa del cranio e sulla colonna vertebrale, intervenendo su un sistema – quello cranio-sacrale, appunto - che è in collegamento con ogni parte dell’organismo.

 

Il sistema cranio-sacrale è costituito dalla struttura ossea (ossa craniche, colonna vertebrale e osso sacro), dalle membrane meningee (cioè interne al cranio), dal fluido cerebro-spinale detto “liquor” e dalle strutture che regolano la produzione, il riassorbimento e il contenimento del liquido spinale. Il sistema è inoltre collegato, per mezzo delle varie strutture dell’organismo, al sistema nervoso, circolatorio e linfatico, l’apparato muscolo-scheletrico, al sistema endocrino e al sistema respiratorio. Ciò premesso, appare chiaro che intervenire sul movimento cranio-sacrale, ovvero sulla fluttuazione ritmica del fluido cerebro-spinale, vuol dire innestare un processo che coinvolge l’intero organismo, favorendo il benessere.

 

La tecnica cranio-sacrale è una tecnica di trattamento olistico che prevede un tocco molto leggero dell’operatore sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale, alla ricerca di un “contatto” con il ritmo cranio-sacrale che andrà assecondato e stimolato.  Grazie ai vari collegamenti tra i sistemi che regolano il funzionamento dell’organismo, quindi, il massaggio è in grado di apportare benefici a tutti i livelli:

 

da semplice trattamento anti-stress, esso può essere in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l’apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione.

 

Essa è dunque risultata idonea in molti casi nella cura della

sciatalgia,

dei mal di schiena,

emicranie,

dei traumi da parto,

colpi di frusta,

scoliosi,

vertigini e

problemi dell’articolazione mandibolare.

 

Questa terapia viene effettuta sul corpo vestito e da sdraiati.